Eccellenza: il Lanciano continua la sua marcia, Il Delfino del “Ducador” Bonati affonda ancora.

Nona giornata del campionato di Eccellenza, caratterizzata da nessuna gara finita in parità.

Il Lanciano di Di Pasquale rimane saldamente al comando, dopo la vittoria sul campo del Cupello. Vantaggio rossonero con Verna all’11’ , raddoppio di Miccichè al 51′ su calcio di rigore. Accorcia le distanze la squadra di Carlucci al 78′ con Colitto, ed ancora Miccichè su rigore all’83’ fissa il punteggio sul definitivo 3 – 1.

Sofferta vittoria al “Dei Marsi” del Castelnuovo contro l’Angizia Luco. Match winner per i neroverdi Di Ruocco al 43′.

Sul podio dell’Eccellenza c’è anche la BGCV, terza in classifica dopo il blitz di Nereto. 2 – 1 tutto in favore della formazione vastese, in vantaggio al 14′ con Cesario. Nella ripresa Ciancaglini all’85’ raddoppia, mentre nei minuti di recupero Antonacci accorcia le distanze per i rossoblu.

Secco successo per il Penne sul Capistrello. 3 – 0 per i ragazzi di Iodice: Succede tutto nel primo tempo: Al 23′ Testi, al 36′ Leccese e al 44′ ancora Testi.

Facile vittoria per 3 – 1 dell’Alba sul campo del Paterno, ancora ultimo con un solo punto in classifica. Vantaggio marsicano con Giovagnorio al 18′, pareggio di Picone al 36′, poi, ci pensa bomber Miani a mettere la freccia del sorpasso con una doppietta messa al segno al 36′ e al 62′.

Dopo una prestazione pessima ed opaca, Il Delfino FP del “ducador” Bonati, il quale, dopo i fortunosi exploit iniziali, comincia a fare i conti con la dura realtà della categoria, rimedia la seconda sconfitta consecutiva in casa contro il Sambuceto. Giustiziere del team del patron Paluzzi, Lalli, a segno con una doppietta al 2′ e al 67′.

Continua la risalita in classifica della Torrese che batte per 3 – 1 la R.C. Angolana.

Boccata di ossigeno per i Nerostellati, che regolano per 2 – 0 lo Spoltore grazie alle reti di Moscone al 6′ e di Pelino al 36′. Crisi nera, invece, per la formazione di Ronci.

Grazie ad una rete di Petito al 63′, l’ A & S sconfigge di misura il Pontevomano, sempre più in caduta libera.

   Invia l'articolo in formato PDF