La Polizia di Stato arresta un cittadino romeno per furto aggravato in cantiere

Nella serata di ieri poliziotti della Squadra Volante della Questura sono intervenuti presso la via Falcone e Borsellino a seguito di segnalazione al 113 di un furto in atto di materiale edile presso il cantiere adiacente l’università. Giunti tempestivamente sul posto i poliziotti hanno intercettato un giovane cittadino romeno mentre si stava allontanando furtivamente, poi identificato per M.N. di anni 23. Quest’ultimo aveva caricato su un triciclo a pedali dotato di carrello-appendice nr. 7 profili in alluminio. Immediati accertamenti sul luogo hanno permesso di verificare che il giovane, avvalendosi di alcuni arnesi da scasso (piccone, 2 cacciavite, 1 tronchese, 2 tenaglie di ferro, 1 pinza, 1 chiave inglese, guanti in lattice e tela) aveva danneggiato le barriere in acciaio perimetrali al cantiere per riuscire a farvi accesso, ed aveva poi caricato il materiale sul carrello del proprio mezzo. Il romeno è stato pertanto tratto in arresto in flagranza di reato per furto aggravato e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa di giudizio direttissimo che avrà luogo in mattinata odierna.

   Invia l'articolo in formato PDF