Eccellenza: Castelnuovo e Lanciano cercano di allungare in classifica.

Ottavo giornata del campionato di Eccellenz che continua a regalare emozioni e sorprese agli appassionati.

Coppia di testa al comando. Il Castelnuovo  ospita l’Acqua & Sapone, con la formazione di mister Cianfagna abbastanza in difficoltà in queste prime 7 giornate. L’altra capolista, nonché favorita alla vittoria finale del girone, il Lanciano di mister Di Pasquale, ospita il Paterno a quota 1 punto in classifica. La formazione di Scatena occupa l’ultima posizione in classifica in condominio con il Pontevomano. Tuttavia, la formazione marsicana in settimana è corso ai ripari, ingaggiando alcuni elementi che, si spera, possano rendere competitiva per la categoria la squadra nerazzurra.

Il Delfino FP, dopo l’inaspettato inizio sprint, ospita la Torrese, che, al contrario, ha deluso, almeno in questa primissima fase del campionato, le aspettativa riposte nei suoi. Poco male. Al “San Marco” la squadra teramana avrà l’occasione per riscattarsi, avendo già battuto due volte la squadra pescarese nel primo turno di Coppa Italia.

La BGVM, dopo l’immeritato stop della settimana scorsa contro l’Acqua & Sapone, è pronta al riscatto casalingo contro l’Angizia Luco. Attenzione, però, alla Dea, formazione sempre temibile.

Sfida dal sapore play off quella tra il Capistrello e il Nereto.

La V. Cupello, dopo la sfortunata sconfitta interna patita sette giorni fa contro Il Delfino FP, cerca di tornare a fare punti in casa della R.C. Angolana, reduce dal successo contro il Paterno.

Di sicuro interesse è la sfida del “Caprarese” tra lo Spoltore di Ronci ed il Penne di Iodice, tra due squadre che hanno dimostrato di interpretare bene il loro credo calcistico.

L’Alba riceva la formazione dei Nerostellati. Inizio non brillantissimo per l’undici rossoverde. Ancora meno entusiasmante quello della  squadra di Lo Re. Ecco che entrambe sono chiamate al riscatto.

Alla “Cittadella dello sport”, il Sambuceto, che ha investito parecchio nel calciomercato, ma che proprio non riesce a trovare la “quadra”, nonostante l’avvicendamento tecnico in panchina, ospita il Pontevomano di mister Capitanio, malinconicamente fanalino di coda in coppia con il Paterno.

   Invia l'articolo in formato PDF