Primavera: Lazio – Pescara 2-1. Seconda sconfitta in campionato per la primavera del Pescara

LAZIO (3-5-2): Alia, Cipriano, Armini, Kalaj, De Angelis ( 68’ Kaziewicz), Czyz ( 89’ Bianchi) , Minala, Falbo, Ndrecka, Cerbara( 89’ Russo), Nimmermeer ( 84’ Shehu). In panca: Furlanetto, Marocco, Franco, Franucci, Shoti, Zilli, Petricca, Cesaroni. Coach: Leonardo Menichini.

PESCARA (4-3-3): Radaelli, Chiacchia ( 46 ‘ Masella), Quacquarelli, Cipolletti, Menè, Diambo, Martella, Camilleri (78’ Blunata), Mancini ( 46’Chiarella), Pavone, Pina Gomez. In panca: Lucatelli, D’Angelo, Paolilli, Palmucci, Zinno, Tamboriello. Coach: Nicola Legrottaglie.

Arbitro: Carrione  di Castellammare di Stabia
Reti: 9’ Cerbara, 66’ Minala, 82’ Palmucci.

Ancora una sconfitta per il Pescara dopo quella persa all’esordio contro l’Inter anche sul campo della Lazio perde con un gol di scarto. Finale Lazio – Pescara 2-1. Partenza veloce della Lazio che mette in subbuglio la difesa adriatica. Il Pescara cerca di respingere gli assalti laziali, assenti il portiere Sorrentino e Borrelli. Al 9’ arriva il vantaggio per la Lazio, assist di Falbo per De Angelis che di testa smarca Cerbara che va in rete. Il Pescara prova a reagire ma è sempre la Lazio che ha il dominio territoriale e sfiora anche il secondo gol. La prima parte si chiude con il vantaggio della Lazio. Parte il secondo tempo, dopo un avvio buono del Pescara con Chiarella, riprende il gioco la Lazio che al 51’ colpisce un traversa con Falbo. Pescara che non demorde, ma Lazio controlla.  Corre il 66’ Falbo calcia bene in porta, respinta corta di Radaelli e Minala a pochi passi porta a due il conto. Pescara attacca cerca la via del gol che arriva  al 82’ Palmucci con un tiro da lunga distanza.. La gara prosegue con le due squadre che cercano il gol. Sul finire ci prova il Pescara , ma la difesa laziale respinge gli attacchi adriatici. Nel prossimo turno il Pescara ospita la Sampdoria, mentre la Lazio ospita l’ Empoli.   

   Invia l'articolo in formato PDF