Intervista a Del Zotti tecnico del Sambuceto

L’intervista a mister Del Zotti

Sambuceto. Domenica scorsa la prima sconfitta in campionato per il Sambuceto è maturata alla Cittadella dello Sport contro il Capistrello.

Una battuta d’arresto, quella dei viola, nonostante una buona prestazione della squadra, che per quasi tutto l’arco del match ha mantenuto il pallino del gioco, creando anche diverse occasioni per andare in rete, ma non riuscendo a finalizzare nonostante gli sforzi profusi.

Il tutto con ben 6 fuoriquota nella formazione iniziale, e con le pesanti e concomitanti assenze dei “gemelli del gol” Lalli e Criscolo, di Tucci e dell’ultimo arrivato in casa viola, ossia il brasiliano De Marchi.

Mister Del Zotti, ovviamente dispiaciuto per i tre punti persi, riavvolgendo il nastro degli ultimi 90 minuti analizza quanto possano aver influito le defezioni in casa viola, ma allo stesso tempo si rivela ottimista per il prosieguo del campionato: «Quando mancano i 30 gol di Fabio Lalli e i 22 di Alessio Criscolo, e l’apporto a pieno servizio di un uomo importante come Selvallegra, che domenica era appena rientrato, è normale che ciò possa aver influito. Allo stesso tempo da mister non sono preoccupato, perché è normale che senza attaccanti sia più difficile fare gol, ma di sicuro abbiamo creato numerose occasioni da rete durante la partita, e con una squadra con 6 under in campo e una età media di 22-23 anni, siamo riusciti a mettere sotto per larghi tratti una squadra forte e rodata come il Capistrello».

L’allenatore viola è quindi pronto a ripartire da quanto di buono visto domenica scorsa, e ha già chiari in mente quali siano i presupposti dai quali riprendere il cammino: «Si deve ripartire dalla forte identità che abbiamo mostrato in campo. Questo stile di gioco può valorizzare i giocatori che abbiamo. Sono contentissimo della rosa che ho e nonostante la giovanissima età e tutte le assenze, i ragazzi sono riusciti a ben figurare contro un’ottima squadra come il Capistrello».

Il prossimo impegno per la compagine sambucetese vedrà i viola in trasferta contro il Paterno, formazione ferma a quota zero punti in classifica. Ecco, a tal proposito, il pensiero dell’allenatore del Sambuceto e le sensazioni in vista della prossima partita di Eccellenza: «A Paterno ci aspetta una partita da giocare anche contro le condizioni esterne come il campo, in un ambiente che non sarà serenissimo per le recenti sconfitte, e quindi troveremo di fronte una squadra che avrà voglia di far bene per rilanciarsi. Dal canto nostro dobbiamo fare la nostra partita e cercare di fare punti, così come proveremo a fare su tutti i campi, a prescindere da fattori esterni o avversari».

   Invia l'articolo in formato PDF