Nigeriano arrestato per spaccio.

Nella trascorsa nottata personale del Reparto Prevenzione Crimine Abruzzo, durante lo svolgimento di un servizio di Polizia volto al contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, nei pressi del parcheggio degli autobus posto all’interno dell’area di risulta della stazione di Pescara,  ha tratto in arresto un giovane extracomunitario, già conosciuto dalle forze dell’ordine per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. B.E., 21enne nigeriano in possesso di ricevuta di rinnovo del permesso di soggiorno, è stato fermato dagli Agenti per l’atteggiamento guardingo con cui si aggirava nell’area; sottoposto al controllo, il nigeriano, forse per evitare un controllo più accurato, ha consegnato spontaneamente un involucro in cellophane contenente della marijuana. Gli Agenti lo hanno comunque sottoposto a perquisizione personale rinvenendo, all’interno del marsupio che portava al seguito, ulteriori 5 involucri contenenti circa 32 grammi di marijuana. Per tali motivi lo stesso veniva quindi ristretto presso le celle di sicurezza della Questura in attesa di processo per direttissima fissato per la mattinata odierna.

   Invia l'articolo in formato PDF