Arrestati per aver rubato benzina a uno scooter

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Pescara hanno tratto in arresto, nella flagranza del reato di furto aggravato in concorso, due cittadini pescaresi di 40 e 54 anni. I due, nel cuore della notte, sono stati colti in flagranza di reato da una pattuglia della Radiomobile che perlustrava le vie sensibili della città: nel dettaglio, gli uomini, a bordo della gazzella, sono stati attirati dal comportamento anomalo di uno dei due, poiché, essendo questi visibilmente nervoso alla vista degli operanti, al passaggio dell’auto si è repentinamente allontanato. A seguito di accurato sopralluogo, si è inoltra appurata la presenza di una tanica, con all’interno benzina, collegata con un tubo allo scooter in parola e, dopo aver altresì accertato la presenza di un altro uomo all’interno di una smart, nelle vicinanze parcheggiata, i militari hanno compreso sin da subito che si trattasse proprio del complice, ipotesi questa peraltro immediatamente confermata dall’esito della perquisizione veicolare in quanto è stata rinvenuta all’interno di tale auto una seconda tanica della stessa foggia. Gli arrestati, termine dell’udienza di convalida, sono stati rimessi in libertà patteggiando la pena, rispettivamente, in 3 e 4 mesi.

   Invia l'articolo in formato PDF