In manette due bulgari specialisti nei furti di appartamenti

Nel pomeriggio di ieri è stata segnalata al 113 la presenza sospetta di due soggetti i quali si erano introdotti furtivamente in un condominio della locale via Falcone e Borsellino, aggirandosi tra i piani ed esaminando i vari portoni di ingresso degli appartamenti. Giunti fulmineamente sul posto, i poliziotti della Squadra Volante sono riusciti a sorprendere i malviventi al sesto piano dello stabile, mentre stavano tentando di scassinare il nottolino di una serratura blindata. Bloccati e perquisiti, sono stati trovati in possesso di alcuni arnesi atti a scassinare le serrature: 2 tipologie diverse di pinze ed una chiave di tipo europeo sulla quale era stato ritagliato e parzialmente fuso sopra del nastro adesivo di tipo metallico. I due sono stati identificati per A.K. e R.I., di anni 39 e 46, entrambi cittadini bulgari con precedenti penali per ricettazione e possesso ingiustificato di chiavi alterate a grimaldelli. La perquisizione è stata estesa anche all’autovettura in uso ai due, con rinvenimento e sequestro di un ingente quantitativo di materiale utile allo scasso, contenuto in 2 cassette di attrezzi ed un marsupio:  molteplici lime di diversa grandezza e lunghezza, vari kit di chiavi inglesi, martelli, guanti, cacciaviti, pinze, pinzette, chiavi “a brugola”, nastri adesivi, feltrini, coltelli multiuso e di tipo “cutter”; è’ stata altresì sequestrata una seconda chiave alterata con impugnatura arancione. La Squadra Volante ha acquisito alcuni filmati registrati dall’impianto di videosorveglianza. I due cittadini bulgari sono stati tratti in arresto in flagranza di reato per tentato furto aggravato in abitazione, e posti a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa del giudizio direttissimo previsto per la mattinata odierna

   Invia l'articolo in formato PDF