Tenta di vendere droga ma lo rapina

Nel pomeriggio di ieri, una pattuglia della Squadra Volante ha tratto in arresto O.O., nigeriano di 27 anni, in Italia senza fissa dimora, resosi responsabile del reato di rapina impropria e detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, in concorso con altro giovane non ancora rintracciato. Nei pressi del terminal bus, il nigeriano ed il complice avvicinavano un cliente nell’ intento di vendergli del fumo. Il cliente chiedeva la vendita di hascisc per un valore di 10 euro e al rifiuto da parte degli spacciatori di vendere una così minima dose, il cliente accettava di acquistarne un quantitativo superiore, estraendo dalla tasca il resto dei soldi, pari a circa 100 euro in diverse banconote. A quel punto, con un gesto fulmineo, uno dei due giovani, precisamente quello poi arrestato, gli sfilava tutto il denaro dandosi alla fuga insieme all’ altro giovane. Il cliente inseguiva i due malviventi, provvedendo peraltro ad avvisare le forze dell’ordine.Gli agenti di Polizia si portavano nei pressi della stazione centrale presso il sottopasso ferroviario, per la segnalazione della rapina, e il richiedente, costantemente al telefono, ne indicava la via di fuga. Quello seguito dalla vittima, veniva prontamente bloccato dalla pattuglia che lo trovava in possesso sia dei soldi rapinati che di droga del tipo hascisc che usava per il piccolo spaccio e, pertanto, lo arrestava. Dell’ avvenuto arresto veniva dato avviso al P.M. di turno, che disponeva fosse trattenuto nelle camere di sicurezza della Questura in attesa dell’udienza di convalida prevista per la mattinata di lunedì.

Comunicato stampa Polizia di Stato

   Invia l'articolo in formato PDF