Ciao Clemente

Il calcio dilettantistico di Pescara piange Clemente Prioli tecnico indiscusso della società sportiva Ursus. Aveva allenato anche la Pescara Colli, Castellammare, Porto, Folgore, e il Loreto.Tanti a Pescara nati dagli anni 50 / 70 lo ricordano con immenso piacere hanno appreso le tecniche del gioco del calcio. Ieri a 84 anni ci ha lasciato. Un uomo che a suoi allievi ha dato tanto sia calcisticamente che umanamente. Con il suo modo gentile riusciva a comunicare con assoluta tranquillità il comportamento, le varie tecniche e tattiche da adottare in campo. Tantissimi i suoi allievi che hanno poi con i suoi insegnamenti fatto strada nel mondo del calcio. Ricordiamo Pacione, Paciocco, Tuccella e tanti altri che poi hanno calcato i campi di serie B e C. Altri per loro volontà hanno smesso, qualcuno ha cambiato disciplina come Palmiro Masciarelli che era un bravo portiere per poi dedicarsi al ciclismo con ottimi risultati. I politici come l ‘ex sindaco di Pescara Pino Ciccantelli, l’assessore Michetti, Dell’Elce, Gianni Mellila e tanti altri. Quando avevamo voglia di scambiare qualche parola ci recavamo presso la sua edicola ancora collocata vicino la Chiesa dei Gesuiti dove ci faceva riaffiorare le belle giornate trascorse con il suo insegnamento calcistico e i nostri errori commessi sia nelle gare che negli allenamenti sempre per farci migliore sotto tutti gli aspetti. Domani 16 presso la chiesa Gesuiti ore 15.00 l’Addio. Ciao Clemente

   Invia l'articolo in formato PDF