Giro d’Italia 2019. 3^ Tappa Vinci- Orbetello

Ieri si è svolta la seconda tappa Bologna – Fucecchio di 205 km. Percorso in salita fino allo scollinamento appenninico seguito da lunga discesa fino a Prato. La tappa è proseguita con una serie di salite e discese di diversa difficoltà tra le quali il GPM di Montalbano. Chilometri finali con molti curve e saliscendi. Ultimo tratto di quattro km su strade cittadine prima parte piuttosto strette, seguite da grossi viali rettilinei. La tappa era dedicata a Gino Bartali e Indro Montanelli che era nato a Fucecchio. La gara inizia sotto una pioggia scrosciante sono otto i corridori che tentano la fuga visto che il percorso lo permetteva, Bidard (Ag2r La Mondiale), Frapporti (Androni-Sidermec), Maestri (Bardiani CSF), Owsian (CCC Team), Bennett (EF Education First), Cima (Nippo-Vini Fantini-Faizanè) l’abruzzese Giulio Ciccone e Clarke (TrekSegafredo). I battistrada mantengono un vantaggio di oltre 3 minuti sul gruppo. All’imbocco del Castra, salita di 5,8 km il teatino Giulio Ciccone attacca, seguito da Bennett, Bidard, Owsian, Bennett si stacca quasi subito, mentre il ciclista teatino conserva la maglia azzurra al termine del Gran Premio della Montagna. Dietro il gruppo degli inseguitori non demordono a pochi km dal traguardo nel tratto in discesa che porta verso il traguardo acciuffano i fuggitivi. A circa 300 metri dall’arrivo ci si aspettava che Elia Viviani fosse pronto per la volata finale ma viene preceduto dal tedesco Ackermann che parte sorprendendo il Viviani che reagisce con un attimo di ritardo non riuscendo a rimontare la fuga del tedesco. Terzo arriva l’australiano Ewan. La maglia rosa resta allo sloveno Roglic Oggi la terza tappa Vinci – Orbetello di km 220. Gara dedicata a Leonardo da Vinci e in occasione del cinquecentenario della morte, avvenuta il 2 maggio del 1519, la terza tappa partirà dalla ove nacque Leonardo Da Vinci per dirigersi a Orbetello dove sarà posto l’arrivo, Gara per i velocisti. Due i gran premi Poggio Dell’Aglione e Cantoniera di Montebello. Tappa pianeggiante. La strada si snoda tra le colline senesi per entrate sulle strade pianeggianti del grossetano

Seconda tappa, ordine d’arrivo

1^ Pascal Ackermann (BOH) in 4h44’43”
2^ Elia Viviani (DQT) st
3^ Caleb Ewan (LTS) st
4^ Fernando Gaviria Rendon (UAD) st
5^ Arnaud Demare (GFC) st

Classifica generale Giro d’Italia 2019

1^ Primoz Roglic (TJV) in 4h57’42”
2^ Simon Philip Yates (MTS) +19”
3^ Vincenzo Nibali (TBM) +23”
4^ Miguel Angel Lopez Moreno (AST) +28”
5^ Tom Dumoulin (SUN) +28”

 Classifica generale Scalatori

 1^ Giulio Ciccone 21 punti

2^ Francios Bidard 6 punti

3^ Primoz Roglic 4 punti

4^ Lukasz Owsia 3 punti

   Invia l'articolo in formato PDF