Solidarietà all’associazione Misericordia di Pescara grazie alla raccolta tappi.

Solidarietà: piccolo grande contributo economico per l’acquisto di materiale sanitario all’Associazione Misericordia di Pescara grazie alla raccolta dei tappi in

plastica

A ricevere il contributo è stato il Governatore della Misericordia di Pescara Paola Toppi: “Quattro mesi intensi di raccolta di tappi in plastica hanno consentito la donazione di un contributo economico di € 300,00 a favore della nostra Associazione “Fraternita di Misericordia di Pescara” per l’acquisto di materiale sanitario che sarà utilizzato nei servizi che quotidianamente espletiamo nei confronti della collettività. Ciò è stato possibile grazie all’impegno dei nostri Volontari, in particolare di Guido Di Carlo, promotore di questa lodevole iniziativa denominata “Nonno Tappo” che si prodiga quotidianamente per la distribuzione e successivo recupero di contenitori per la raccolta dei tappi presso terzi incentivando e sensibilizzando il territorio a partecipare.

A questo tipo di iniziativa hanno risposto in molti, semplici cittadini, attività commerciali, società sportive e fondamentale è stato il contributo dei Signori John Alfonso Mikos e Alfonso di Francesco che hanno partecipato in maniera significativa alla raccolta”.

Guido Di Carlo – Volontario della Misericordia di Pescara: “Da alcuni anni noi Volontari della Misericordia di Pescara ci prodighiamo, insieme al prezioso supporto di tanti privati ed aziende, per raccogliere quanti più tappi possibile, al fine di poter dare il nostro importante contributo alla nostra Associazione che, ogni anno, ci permette di donare presidi sanitari a vari reparti dell’Ospedale di Pescara nonché anche nelle scuole come avvenuto ultimamente nel Comune di Città Sant’Angelo.

Questa volta un piccolo contributo abbiamo voluto destinarlo proprio alla nostra Associazione che viviamo quotidianamente.

La raccolta dei tappi non si ferma, anzi continua con più veemenza, per l’acquisto di sedie a rotelle da donare a strutture sanitarie pubbliche e private.

   Invia l'articolo in formato PDF