Eccellenza: il Chieti fa suo il big match con la Torrese e vola a +11. Il Delfino batte di misura l’A & S, tira un sospiro di sollievo e Bonati salva la panchina

Un’ inzuccata di prepotenza del Teatino doc Daniele Ricci, dopo nove minuti del secondo tempo , regala al Chieti.i tre punti nello scontro al vertice contro la Torrese. All’Angelini vittoria più bella e preziosa non poteva esserci per onorare al meglio la “Giornata Neroverde” che ha richiamato sugli spalti una buona cornice di pubblico, nonostante il grande freddo che ha imperversato nelle ultime ore. Ora la formazione teatina ha 11 punti di vantaggio sulla coppia Torrese – Sambuceto, appaiate al secondo posto.

Ottimo esordio per mister Savini sulla panchina del Sambuceto, che grazie ad una tripletta di Lalli, siglata al 32′, 40′ (R), e al 69′, e alla rete di Criscolo al 48′, batte con un perentorio 4 – 0 il Penne di mister Pavone, agganciando al secondo posto la Torrese.

Spettacolo a Spoltore, dove finisce 4 – 2 per i padroni di casa contro. Sei reti e emozioni a non finire al Caprarese. L’Alba chiude sul doppio vantaggio la frazione di gioco grazie ai gol di Miani e Njambè. Nella ripresa uno strepitoso Spoltore ribalta il risultato grazie alle reti di Ranieri, Grassi, Bordoni e Sborgia. 

Rimane in zona play off il Capistrello, che batte per 3 – 2 la formazione dei Nerostellati che rimangono al terzultimo posto in classifica. Le reti: Dopo 2′ Sosa porta in vantaggio gli ospiti, tripletta di Aquino al 25′, 44′, e 46′, mentre il definitivo 3 – 2 lo firma Onwuachi.

Bomber Calderaro per il Nereto sigla la rete della vittoria per i vibritani al 12′ a spese del Paterno.

Blinda la salvezza il Cupello che batte a domicilio il Martinsicuro per 6 – 2: Ecco le reti: al 3′ Ninte porta in vantaggio il Cupello, mentre al 37′ Pinzi pareggia per i locali. Al 40′ Ninte fa 1 – 2, mentre nei minuti di recupero Ciuti pareggia i conti. Nella ripresa Al 57′ Tucci su rigore riporta in avanti la formazione di Carlucci, Felice dopo 4′ sigla il 2- 4, Perrella al 77′ il 2 – 5 e nei minuti di recupero c’è gloria anche per il giovanissimo talento Zinni che cristallizza il risultato sul 2 – 6.

Vitale successo in chiave salvezza per il Miglianico, che espugna il “Petruzzi” nella sfida contro la R.C Angolana grazie ad un rigore di Battista realizzato all’83’.

Ottimo successo nella lotta per la salvezza per il Pontevomano di Capitanio, che in casa regola di misura una Amiternina – Scoppito che ora dista 10 punti dalla salvezza diretta. Match winner Marcozzi al 19′.

Tira un sospiro di sollievo Il Delfino F.P., che in una partita dalla rara bruttezza e noia, riesce in qualche maniera a piegare l’Acqua & Sapone di mister Del Gallo, con entrambe le formazioni piene di defezioni. Il risultato è stato un match alla camomilla, indirizzato verso lo 0 – 0, se non fosse stato per l’ottimo contropiede propiziato sulla corsia di destra da Tine Mori, e ottimamente finalizzata da Marzucco al 49′. Praticamente l’unico lampo in un pomeriggio grigio. 1 – 0 per i pescaresi, ora a tre punti dalla zona rossa della classifica, e verdeoro che si sono visti superare in classifica anche dal Miglianico, e che si trovano sempre più invischiati nella zona barrages. Ottimo per il buon Bonati che ritrova la via successo dopo sei giornate, e che salva la sua panchina. Meno bene per mister Del Gallo, che dopo 4 pareggi di fila rimedia una sconfitta che potrebbe mettere in discussione la sua permanenza sulla panchina verdeoro.

 

 

 

   Invia l'articolo in formato PDF