PESCARA: aggredisce la madre dopo l’ennesima richiesta di denaro per acquisto di droga: arrestato dalla Polizia di Stato

Nella trascorsa serata, gli Agenti della Squadra Volante sono intervenuti in Piazza IV Novembre per segnalazione al 113 di un ragazzo giovane che stava picchiando la  madre.
Sul posto i poliziotti hanno trovato una donna che, in evidente stato di agitazione e  piangendo, ha raccontato che, poco prima, a seguito dell’ennesima richiesta di denaro per l’acquisto di sostanza stupefacente, da lei negato, era stata aggredita con violenza dal figlio coabitante, S.I. di anni 20, ancora presente sul posto,  che l’aveva afferrata al collo colpendola con un pugno.

Il nipote del compagno della donna, in quel momento in casa, è riuscito a far desistere il giovane dalla presa, ma questi immediatamente ha cercato di colpire ancora la madre con un ombrello.

 

La donna è stata medicata presso il locale pronto soccorso con una prognosi di 10 giorni ed ha raccontato che anche il precedente giorno 17 il figlio l’aveva picchiata al suo rifiuto di dargli del denaro, motivo per il quale, considerata la reiterazione, è stato arrestato per rispondere dei reati di maltrattamenti contro familiari ed estorsione.

 

Il P.M. di turno, Sos. Proc. Dr. Papalia, ha disposto la sua traduzione in carcere in attesa dell’udienza di convalida.

 

   Invia l'articolo in formato PDF