Servizi disposti dal Questore Misiti per contrastare l’immigrazione clandestina

Al fine di dare maggiore impulso all’attività di contrasto dell’immigrazione clandestina e degli illeciti ad essa collegati, il Questore di Pescara, Francesco Guglielmo MISITI, ha intensificato le attività di controllo del territorio, disponendo, per la giornata di ieri, un mirato servizio, svolto dal personale dell’Ufficio Immigrazione della Questura che ha controllato soprattutto le aree cittadine pubbliche e private in stato di abbandono dove spesso vivono persone senza fissa  dimora, anche di nazionalità straniera.

 

In particolare, gli agenti di polizia hanno perlustrato l’area abbandonata sita in via Andrea Doria e quella di via Maiella, nel Comune di Pescara, caratterizzate dalla presenza di diversi stabili abbandonati, rintracciando 3 cittadini extracomunitari gravati da precedenti di polizia e presenti irregolarmente sul territorio nazionale, come di seguito precisato:

 

  1. 1 algerino, di anni 41, munito di espulsione e contestuale Ordine a lasciare il territorio italiano (trovato in via Andrea Doria);

 

  1. 2 tunisini, di anni 43 e 31, espulsi ed accompagnati presso il Centro per i Rimpatri di Trapani dal quale poi verranno effettivamente rimpatriati in Tunisia, rintracciati in via Maiella.

 

Tutti e tre sono stati denunciati all’A.G. per l’occupazione abusiva delle aree suindicate, così come previsto dall’art. 633 Codice Penale.

 

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF