Dopo le polemiche del turno infrasettimanale, torna il campionato di Eccellenza. Il Chieti vuole confermarsi a Cupello, la Torrese battere Il Delfino F.P.

Dopo il turno infrasettimanale di mercoledì, che ha lasciato qualche strascico polemico, in riferimento alla gara Il Delfino F.P – Alba Adriatica, con Izzotti, tecnico degli albesi, che ai microfoni di Rete 8 si è lamentato per alcune decisioni arbitrali che hanno lasciato qualcuno perplesso, il campionato continua domenica con l’ottava giornata.

Il Chieti è chiamato alla conferma sul difficile terreno del Cupello. I neroverdi, dopo il 3 – 0 con il quale hanno battuto l’Amiternina – Scoppito, hanno ritrovato la grinta e il piglio giusto per potere tornare a guardare con ottimismo e con fiducia un campionato, che, nonostante i sette punti di ritardo dalla capolista Sambuceto, li vede ancora favoriti per la vittoria finale. Mister Lucarelli, lo ha detto anche in sala stampa nel post  Chieti – Amiternina – Scoppito, diffida, a ragion veduta, degli avversari desiderosi di riprendere la propria corsa salvezza interrotta con la sconfitta di Nereto.

L’Alba, dopo l’immeritata e beffarda sconfitta di Pescara, ospiterà il Nereto, formazione molto compatta e costruita per stazionare, come già sta facendo, nei quartieri alti della classifica. Il tecnico dei rossoverdi, Izzotti, si augura di non dovere fare come nelle scorse occasioni, al termine della gara, osservazioni sull’operato dell’arbitro.

Il Delfino F.P. di mister Bonati, il quale ha il merito di riuscire a mettere la classica “pezza a colori” quando la situazione lo richiede, sarà di scena sul campo di “Castelnuovo” contro la Torrese, con i giallorossi che nello scorso turno di campionato hanno fermato sul risultato di 1 – 1 il Sambuceto, dopo che i Viola avevano conseguito nelle prime sei gare altrettante successi. I giallorossi cercheranno a tutti i costi un successo per legittimare le proprie ambizioni di alta classifica.

L’Amiternina – Scoppito, che pur battendosi degnamente, nulla ha potuto contro un Chieti rigenerato dalla cura Lucarelli, non può perdere altro terreno in chiave salvezza. Ospite della formazione giallorossa sarò lo Spoltore di mister Donato Ronci, che dopo un inizio non semplice, veleggia ora nelle zone nobili della graduatoria, e intende restarci.

Paterno – Sambuceto è la sfida probabilmente più interessante della giornata, con i nerazzurri, forse, non proprio all’altezza delle proprie aspettative iniziali, reduci da un brutto scivolone sul campo dell’Acqua e Sapone, e con appena 9 punti in classifica. Ecco che la sfida con i Viola, ancora saldamente al comando della classifica, rappresenta per il Paterno una grande chance di rilancio. Occhio, però, al team di Del Zotti, che non ha alcuna intenzione di cedere la leadership.

Sfida molto delicata quella del “Ricci” di Pratola tra i Nerostellati padroni di casa e il Martinsicuro, con entrambe le formazione fanalino di coda con appena quattro punti. Punti pesantissimi, quindi, in palio domenica per entrambe.

Il Miglianico di mister Pesce, corsaro a Martinsicuro proprio nell’ultima gara di campionato, vuole trovare il suo primo successo stagionale al “F.lli Ciavatta” contro il Pontevomano, reduce dal rocambolesco 3 – 3 contro la R.C. Angolana. Sfida salvezza, quindi, sul campo miglianichese.

Il Penne del bomber Zamora, a secco nella sfida persa di misura a Capistrello, affronta in casa l’Acqua e Sapone, in una gara che si prevede combattuta e ricca di emozioni.

Chiude il quadro della giornata l’incontro del “Petruzzi” tra il sorprendente Capistrello, secondo a quindici punti, e la giovane R.C. Angolana, che ha iniziato questo campionato in maniera altalenante, ed è ancora alla ricerca della propria identità.

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF